Passa alla homepage

24 novembre 2016

Eventi

Idea week end a Verona, Maya il linguaggio della bellezza

idea-weekend-verona-mostra-maya-2016-2017-5

Verona è da sempre una delle città venete più belle, non solo per la storia di “Romeo e Giulietta” ma anche per l’atmosfera elegante e pacata che si respira tra le vie del centro storico. Qui la cultura è presente ad ogni angolo, dall’Arena, che richiama ogni anno milioni di spettatori, lo scenario suggestivo e gli spettacoli proposti sono un vero inno per Verona, alla casa di Romeo e Giulietta, un vero simbolo dell’amore eterno. In questi giorni fino a marzo Verona è anche sede di una delle mostre più attese dell’anno, la mostra sui Maya.

Al Palazzo della Gran Guardia è allestita la mostra “Maya. Il linguaggio della bellezza”, un’occasione unica per conoscere questo antico popolo. Un percorso attraverso reperti storici unici,analizzati attraverso ricerche archeologiche con tecniche contemporanee, che raccontano questa popolazione dell’epoca precolombiana in una chiave nuova e moderna. Oltre duecentocinquanta reperti provenienti dal Centro America racconti in un’esposizione organizzata per diverse tematiche, in grado di attrarre grandi e piccini. Il costo del biglietto è di 14 euro ad adulto e di 12 € il ridotto.

Week end a Verona

In occasione della mostra sui Maya vi consigliamo di organizzare un week end a Verona. Ecco cosa visitare in questa bellissima città:

L’Arena, simbolo della città, situata in Piazza Bra, proprio dietro le mura cittadine. E’ il secondo anfiteatro romano per grandezza dopo il Colosseo, visitabile anche internamente con un tour guidato.

Piazza delle Erbe, è una delle piazze più suggestive di questa città, sede del mercato, solitamente è molto frequentata non solo dai turisti ma anche dai locali che si recano qui per comprare prodotti a km0 girando tra i banchetti ricchi di mercanzie. 

La casa di Giulietta, la casa dell’amore. Proprio vicino a Piazza delle Erbe vedere quel balcone da vicino è un’emozione grande, c’è sempre un po’ di gente attorno al’ingresso, poco importa se si tratti più di leggenda e meno di storia. L’ingresso è a pagamento, al costo di 7 € a biglietto (il biglietto comprende anche l’ingresso al Museo degli Affreschi Cavalcaselle e la Tomba di Giulietta).

Torre dei Lamberti, situata in piazza Signori, il salotto di Verona. Salire fino in cima (82 metri di altezza) per vedere uno dei panorami più belli della città.

Castelvecchio (ingresso 6€) è il museo civico dell’arte, un’esposizione di quadri della scuola veneta, alcuni elementi sono di forte impatto emotivo. Da vedere.

Cosa mangiare a Verona

La Pastisada de Carneval è un piatto a base di carne equina, un piatto della tradizione che è possibile assaggiare in molti noti ristoranti locali.

Gnocchi di patate, sono i gnocchi della tradizione veronese, quelli che facevano le nonne a casa, a mano, con patate uova e farina. In molti ristoranti vengono rivisitati in chiave moderna, magari abbinati a qualche ingrediente particolare.

Nadalin, è il dolce natalizio tipico di Verona, dalla lavorazione lunga e complessa ma che è ripagata già con il primo assaggio.

I piatti a base del pesce del Garda, ma anche la pasta e fasoi e le paparele (delle tagliatelle ai piselli). Insomma a Verona è impossibile stare a dieta ?

Non dimenticate inoltre la pausa caffè: sono tantissime le caffetterie che a Verona hanno scelto Dersut. Le trovate tutte nel nostro geolocalizzatore online!