Passa alla homepage
Dersut cambia sede! Tutti gli ordini effettuati dal 17 al 27 maggio verranno evasi a partire dal 28 maggio.
Dersut cambia sede! Tutti gli ordini effettuati dal 17 al 27 maggio verranno evasi a partire dal 28 maggio.
Dersut cambia sede! Tutti gli ordini effettuati dal 17 al 27 maggio verranno evasi a partire dal 28 maggio.
Dersut cambia sede! Tutti gli ordini effettuati dal 17 al 27 maggio verranno evasi a partire dal 28 maggio.

30 aprile 2018

Cucina

Come organizzare un brunch in terrazzo

brunch-in-terrazzo-mare-tavola

Il brunch è il perfetto compromesso del weekend (o delle vacanze), un magico momento sospeso in quel limbo tra pranzo e colazione, quando è difficile scegliere come gestire la propria fame. Perché scegliere tra dolce e salato, soprattutto in una giornata di relax?

In passato vi abbiamo già dato qualche linea guida per la mise en place casalinga, oggi invece ci addentriamo in un argomento più specifico: come organizzare il brunch in terrazzo.

come organizzare un brunch in terrazzo o balcone

Brunch in terrazzo: questione (soprattutto) di spazi

Non tutti abbiamo a disposizione un giardino o un patio: nella maggior parte dei casi dobbiamo “accontentarci” di un terrazzino o di un balcone, cercando di sfruttarlo con la massima efficienza.

Questo presupposto è fondamentale nel primo step dell’organizzazione del brunch: quante persone inviteremo? La decisione va presa tenendo conto (soprattutto) di due fattori: tutti dovranno avere spazio per sedersi comodi (non troppo vicini quindi) e il padrone di casa dovrà avere la possibilità di muoversi liberamente dal terrazzo alla cucina.

Nessuno vuole rilassarsi seduto stretto come una sardina in scatola!

La mise en place del brunch in terrazzo

Evitate qualsiasi elemento troppo formale: la parola chiave è “libertà” e non solo nella scelta tra dolce e salato.

Cercate di mantenere il tavolo il più libero possibile, perché sarà il cibo il vero protagonista della vostra mise en place. Per un buon brunch in terrazzo che si rispetti basta veramente poco per ogni ospite: un piatto, posate, un bicchiere e una tazza da caffè o cappuccino.

Scegliete una tovaglia colorata o – ancora meglio – delle tovagliette all’americana.

Il menu per il brunch in terrazza

Se per il classico brunch il french toast è una scelta quasi obbligata, lo stesso non si può dire per il suo “collega” in terrazzo. Alcune preparazioni andrebbero gustate calde, ma chi ha voglia di correre avanti e indietro dalla cucina?

Scegliete portate fresche e in grado di mantenersi alla perfezione sul balcone, almeno per un paio d’ore. Il caffè? Servitelo ai vostri ospiti subito, portando la moka direttamente in tavola. In alternativa preparatene un’ampia quantità e tenetelo caldo con un thermos – i ritardatari vi ringrazieranno.

Cosa portare quindi in tavola? Ecco una lista veramente semplice, da utilizzare come linea guida:

  • caffè – scegliete un 100% Arabica come la Selezione del Conte Dersut (disponibile nello shop online): farete un figurone con i vostri amici!
  • succhi o spremuta
  • frutta a volontà
  • un dolce o dei biscotti fatti in casa (qualche idea? Un ciambellone al caffè oppure dei biscotti con gocce di cioccolato)
  • pane, crackers e grissini
  • un piatto di formaggi e – volendo – salumi
  • un piatto di verdure miste e fresche, come pomodorini, sedano, carote e finocchi